GLI SPORCELLI
di Roald Dahl
spettacolo di narrazione con pupazzi e immagini
con Giuseppe Viroli
luci e audio: Cristina Casadei

Il signor e la signora Sporcelli sono brutti perché hanno cattivi pensieri. Lui ha una barba lunga e sporca, piena di avanzi di cibo. Lei gira col bastone per picchiare gatti cani e bambini. Odiano tutti. Si odiano anche tra loro, e per questo si fanno cattivissimi scherzi. Come quello di lui, che fa credere alla moglie di avere la "terribile restringite". E poi? Abitano in una casa orrenda senza finestre. Coltivano le ortiche. Spalmano la colla sul Grande Albero Morto per prendere gli uccelli e mangiare, ogni mercoledì, il pasticcio di uccellini. Tengono in gabbia la scimmia Capopò e la costringono a tremendi esercizi, come quello di far tutto a testa in giù. 
Ma non pensano che prima o poi gli animali possano stancarsi. E che gli animali siano geniali. Come Capopò, che stanco del trattamento inflitto a lui e agli uccellini trova l'occasione per capovolgere ... le sorti della storia.

Un congegno narrativo perfetto, quello di Dahl, con la sua consueta capacità di dipingere i difetti degli adulti con situazioni e linguaggio adatti all'infanzia. Modernizzando, in fondo, gli archetipi delle fiabe.

Lo spettacolo, nato 15 anni fa come pura narrazione e "libro vivente", si avvale ora di pupazzi e di scenografia virtuale.

TECNICA UTILIZZATA : Attore - narratore, pupazzi, proiezioni
DURATA : 50 min.
ETA' : dai 4 anni

* rappresentabile all'interno delle scuole

C'è il video

Dove?

Qui sotto

Non lo vedo

© 2023 by THEATER COMPANY. Proudly created with Wix.com
 

  • Facebook Social Icon
  • YouTube Social  Icon
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now