LA FERMATA SBAGLIATA

narrazione con disegni, oggetti, pupazzi, errori

Di e con Giuseppe Viroli

l'Arte dell'Errore che da vita alle storie. 

In uno dei racconti di Marcovaldo di Calvino, il protagonista sbaglia a scendere dall'autobus. Entra nell'Osteria Sbagliata per chiedere informazioni, ma in tutta risposta gli raccontano una storia con le carte da gioco. Una storia che parte da un invito a una festa, consegnato al numero 9 anziché al 6. E non solo: nell'osteria c'è anche un Menu Sbagliato, con la "pasta in banco", le "lavagne al forno", le patatine "fitte", i "pomo-tori" etc. Continuando a perdersi nella nebbia serale, Marcovaldo finisce nella Strada dei Ricordi, dove un gatto nero gli fa ricordare una strana storia vissuta nell'infanzia: quella del Gatto Candido, apparentemente immacolato ... E poi, vagando nuovamente alla ricerca della sua casa, gli ultimi decisivi errori di Marcovaldo. Quanti errori. Di luogo, di conto, di persona, di identità, di qualità, di scrittura. Deviazioni da quello che è ufficialmente corretto, è vero. Deviazioni che però sono porte. Che conducono a nuove storie, a nuova vita raccontata.



 

La fermata sbagliata - Giuseppe Viroli 0